Lasciti testamentari

Scegli oggi quale mondo lasciare domani! Scrivere un testamento ti permette di decidere come destinare le tue risorse economiche. Donare un lascito a un’organizzazione benefica ti permette qualcosa di ancora più grande: offrire agli altri una possibilità in più.

 

CHI PUO’ FARE UN TESTAMENTO SOLIDALE?

Sfatiamo un mito: non è vero che possono fare testamento solo le persone che dispongono di grandi patrimoni. Lo possono fare tutti: non esiste un valore minimo di lascito, perché ogni contributo, piccolo o grande, è prezioso.

 

COSA SI PUO’ LASCIARE IN DONO?

Escludendo la parte del patrimonio riservata agli eredi legittimi (coniuge, figli, fratelli…), nel testamento si possono destinare:

  • Una somma in denaro
  • Un bene mobile: un arredo, un’opera d’arte, ecc.
  • Un bene immobile: un appartamento, un terreno, ecc.
  • Una polizza vita
  • Il TFR
  • Azioni, obbligazioni e altri titoli d’investimento

COME POSSO DONARE UN LASCITO A SUNRISE?

Attraverso due modalità:

  • testamento OLOGRAFO, ossia il testamento scritto per intero di proprio pugno. Perchè sia valido deve avere 3 caratteristiche: essere autografo, firmato in calce e opportunamente datato con giorno, mese e anno. Rimane valido nel tempo, a meno di revoche chiaramente espresse o annullamento dello stesso. Per evitare sottrazioni o smarrimenti del documento, è opportuno formulare due originali e depositarne una copia da un notaio o presso la sede di Sunrise.
  • testamento PUBBLICO, redatto da un notaio sotto dettatura e alla presenza di due testimoni.

Il lascito a Sunrise, in quanto onlus, non è soggetto ad alcuna tassa di successione. Per donarci un lascito si dovrà indicare:

  • il nome completo: Sunrise OdV
  • il nostro Codice Fiscale: 92038350523
  • l’entità del lascito deciso

COSA SUCCEDE SE NON FACCIO TESTAMENTO?

In assenza di testamento, i beni vengono ripartiti secondo successione legittima, ossia in base alla legge prevista dall’art. 565 del codice civile, con il seguente ordine: coniuge, discendenti (figli), ascendenti (padre, madre, nonni) collaterali (fratelli o sorelle), parenti fino al sesto grado. In mancanza di questi legami parentali, i beni spettano allo Stato.